Perché Dovresti Pensare A Te Stesso

Perché Dovresti Pensare A Te Stesso

Perché Dovresti Pensare A Te Stesso

Perché Dovresti Pensare A Te Stesso

“Tutti si scagliano contro l’egoismo come se fosse possibile vivere senza. Da biasimare è solo il suo eccesso.”Alessandro Morandotti

Nell’articolo di oggi voglio parlarti dell’egoismo e di quanto sia importante imparare a pensare (un pò) a te stesso.

Quando ti dico che dovresti pensare a te stesso intendo che ciascuno di noi è un pò egoista.

Pensare a se stessi fa parte della natura umana e negarlo è solo segno d’ipocrisia. Non c’è niente di male ad essere un pochettino egoisti e pensare un pò a se stessi.

Ciò che è sbagliato sono i 2 estremi opposti : troppo egoista o troppo altruista.

La differenza viene fatta da quanto elevato è il tuo livello di egoismo. Essere totalmente egoista come altruista è estremamente controproducente. Nel primo caso le persone ti odieranno e verrai, prima o poi, lasciato solo.

Mentre nel secondo caso le persone ti useranno come il loro tuttofare o schiavetto di fiducia sempre pronti a comandarti a loro uso e consumo.

L’ideale ovvero una persona equilibrata deve puntare ad un buon livello tra egoismo e altruismo insomma non è male se pensi ogni tanto ai kaiser tuoi ma con un occhio agli altri.

Cosa Devi Sapere

Perché Dovresti Pensare A Te Stesso

“Pensare a se stessi non è egoismo. Egoismo semmai è occuparsi solo di se stessi.”Fabio Volo

Gli altri per natura, ovvero la grande maggioranza delle persone, sono intimamente ma erroneamente convinti che tutto ruoti attorno a loro, ciò che devi imparare a fare è riconoscere queste persone e imparare ad affrontarle.

A tua disposizione su questo sito puoi trovare interessanti ed efficaci risorse utili come Le Tecniche Per Affrontare e Vincere Gli Stronzi , 3 tecniche con esempi semplici ed efficaci con cui potrai avere la meglio quando di fronte a te incontrerai questo genere di persone :

Inoltre non devi farti pippe mentali né lasciarti scoraggiare da questi comportamenti o cercare di cambiare il mondo convertendo questi piccoli egoistelli ad un po’ di sano altruismo.

Se hai letto l’articolo sulle Sfere D’Influenza saprai che puoi controllare solo ciò che rientra nella tua sfera primaria ovvero te stesso e la tua vita.

Tutto il resto puoi provare ad influenzarlo ma non rientrerà mai pienamente nel tuo totale controllo. Per cui fregatene e…quando incontri i più riottosi a tua disposizione hai anche un potentissimo mantra, il mantra Chissenefrega e Chissenefotte, ovvero una pratica ed efficace strategia mentale in grado di fare miracoli.

Apprendi come Pensare Maggiormente A Te Stesso

Perché Dovresti Pensare A Te Stesso

“L’egoista non è quello che vive come gli pare e piace, ma quello che chiede agli altri di vivere come pare e piace a lui; l’altruista è quello che lascia che gli altri vivano come piace a loro…”Oscar Wilde

Se appartieni alla categoria degli altruisti cronici voglio darti una pessima notizia,la gente è mediamente stronza e gente come te se la mangia a colazione. Per loro sei solo un’ignara vittima utile  ai loro porci comodi.

Svegliati, finiscila di preoccuparti eccessivamente degli altri. Non c’è motivo per essere sempre cosi’ accondiscendente e disponibile nei confronti del prossimo dove per prossimo si intende  questa categoria di persone.

Ricorda, quando hai a che fare con un egoista cronico, nella sua testolina è tutto dovuto e se tu sei troppo altruista tutto ciò che farai per lui non sarà mai sufficiente e abbastanza ma pretenderà da te sempre di più.

Fattene una ragione e quindi impara a farti rispettare e declinare certe richieste che provengono da questo genere di persone.

In passato ti ho spiegato Come Trasformare i No in Si oggi invece vorrei che imparassi a dire di no con toni educati e garbati ma anche in maniera ferma e risoluta.

Quando incontri un egoistello esercitati a rimanere calmo e ad ascoltare ma anche a pretendere di parlare senza farti mettere sotto alla sua volontà. Analizza ciò che dice e se non è in linea con le tue priorità o urgenze, declina le sue richieste.

Ad esempio un’ottima tecnica semplice ed efficace consiste nel fare un complimento sincero promettendo in maniera molto generica che vi rivedrete e ne riparlerete in un secondo momento.

Quando lo fai è molto pratico non fornire mai una data precisa, ma premurandoti che lo avvertirai te appena avrai del tempo disponibile.

Non c’è bisogno di inventarsi nulla, ovvio che quando ti troverai ad incontrare l’egoista più incallito e pressante ti è concesso ricorrere a qualche piccola bugia bianca.

“Ah Wi tutte ste tecniche per affrontare gli stronzi, poi, cos’è me stai a dì de fare la merda pure io?”

Al contrario, voglio che tu faccia tesoro degli errori che ho commesso in passato. Per esperienza personale ero un inguaribile altruista cronico, sempre disponibile con tutti. Spesso rimanevo profondamente deluso quando, le persone con le quali ero stato disponibile  sparivano o si facevano bellamente i fattacci loro nel momento in cui io avevo bisogno. Da quell’esperienza ho appreso che dovevo imparare a trovare un equilibrio tra altruismo ed egoismo, e ad oggi non nego a nessuno per primo aiuto o disponibilità ma se poi quando anch’io ho bisogno e dall’altra parte viene a mancare reciprocità o non viene contraccambiata la disponibilità , semplicemente, ho imparato a mettere un croce sopra e a non avere più premure per quella persona.
Il principio guida che ti suggerisco sempre di seguire è quello che gli americani chiamano No Pain No Gain ovvero se non dai non ricevi.

Cerca di essere sempre il primo a dare, anche agli estranei ed agli sconosciuti, ma al tempo stesso impara a riconoscere le persone ed i loro comportamenti.

Impara ad osservare se le persone ricambiano la tua disponibilità con delle piccole cortesie e premure oppure danno tutto per scontato e dovuto.

Se ad esempio hai qualcosa da fare che per te è importante non accantonarlo mai per aiutare qualcuno che si fa vivo solo quando gli faceva comodo.

Al contrario se, invece, si tratta di persone che in passato ti hanno dimostrato gratitudine e reciprocità impara a ritagliare 5 minuti del tuo prezioso tempo per capire le loro esigenze ed essere loro d’aiuto.

Lo scopo di tutto questo non solo sarà imparare a dire di no ma anche a trovare un equilibrio tra la vocina che nella tua testa se ne frega degli altri e quella che invece se ne frega di te a favore del prossimo.

I Vantaggi Dell’Equilibrio

Perché Dovresti Pensare A Te Stesso

“Esiste ovunque una media nelle cose: essa è determinata dall’equilibrio.” Dmitri Mendeleev

Il tuo obiettivo finale è creare un comportamento equilibrato in cui sapientemente andrai a bilanciare un pò di sano egoismo ed al tempo stesso un corretto senso di interessamento verso il tuo prossimo. Riuscire ad apprendere ed applicare comportamenti bilanciati ed equilibrati anziché comportarsi seguendo i 2 estremi che fino adesso ti ho parlato, ti consentirà di avere i seguenti vantaggi :

  1. Eviterai di diventare un perfetto stronzo: gli stronzi sono i perfetti egoisti. Comportarti come loro e quindi adeguarti alla massa non ti renderà una persona migliore ma solo uno dei tanti. Se vuoi fare la differenza ed essere una persona migliore apprendi da questi modelli negativi e comportati diversamente da come loro agiscono. Il successo è garantito.
  2. Apprenderai come essere una persona più equilibrata: essere troppo egoista come troppo altruista rappresentano 2 atteggiamenti estremi. In entrambi i casi ti porteranno solo svantaggi e sofferenze. Al contrario agire in maniera equilibrata ti procurerà soddisfazione per te stesso e gratitudine dal prossimo.
  3. Sfrutterai al meglio il tuo tempo: caro il mio buon samaritano come lo stronzetto egoistello del kaiser sai che una giornata si compone di 24 ore,che ti piaccia o meno. Trascurare i tuoi interessi e le tue passioni come farti sempre gli affaracci tuoi è la peggiore maniera per sfruttare i 1440 minuti di cui disponi quotidianamente. Invece sapere gestire il proprio tempo significa non solo scegliere in base alle proprie priorità ma comprendere anche che viviamo in una comunità e ne siamo parte integrante dove l’elemento altruismo è essenziale al prossimo come un pò di sano egoismo per realizzare i propri progetti e ciò in cui crediamo.

“Ah Wi m’hai fatto nà testa tanta che nun ce sto capendo piu’ un ca**o”

Posso capirlo,l’articolo non è facile come può sembrare se letto distrattamente. In sintesi :

  • sviluppa un atteggiamento equilibrato che ti permetta sia di badare ai tuoi interessi personali che essere d’aiuto al prossimo.
  • dai sempre per primo e poi riceverai.
  • impara ad osservare chi aiuti e vedere se apprezza ciò che fai per lui o se dà tutto per scontato
  • impara a gestire al meglio il tuo tempo e a non sprecarlo con persone che pensano solo ed esclusivamente a se stesse.

Postilla finale: ricorda che non c’è niente di male se ogni tanto desideri ritagliarti del tempo per te e le tue passioni. Non è un male se usi il tuo tempo libero in attività che ti fanno crescere come persona ad esempio imparare l’inglese, fare attività fisica per stare in forma oppure studiare per acquisire o consolidare quelle competenze che ti consentano di conseguire o migliorare la tua professionalità poichè ciò che stai facendo è investire su te stesso ed il tuo futuro.

Se hai trovato utile quest’articolo, non fare l’egoista, condividilo sul tuo social network preferito ci guadagneremmo in 2. Tu cosi’ potresti dimostrare che non pensi solo a te stesso ed io che ti sono stato utile con la risorsa che ti ho messo gratuitamente a tua disposizione. 😉

Se desideri approfondire il post non fare il timidone e scrivi il tuo commento nell’apposito box commenti che vedi qui’ sotto.

Have a Great Day

William