L’Importanza Di Diventare Un Fuoriclasse

L'Importanza Di Diventare Un Fuoriclasse

L’Importanza Di Diventare Un Fuoriclasse

L'Importanza Di Diventare Un Fuoriclasse

“Non ti preoccupare, tu dammi la palla e corri ad abbracciarmi”Marco Van Basten

Oggi un’articolo dedicato alla categoria di personaggi che ho sempre amato fin dall’infanzia:i fuoriclasse.

Sicuramente conoscerai la definizione di fuoriclasse ovvero una persona che eccelle e fa la differenza in un determinato campo o settore della vita.

Il dizionario Hoepli fornisce questa definizione in ambito sportivo :

“Chi riesce a primeggiare possedendo doti molto superiori a quelle degli altri atleti che gareggiano nella sua stessa disciplina.

Chi, essendo particolarmente abile, riesce a sopravanzare gli altri nei settori più svariati”

E quale miglior esempio per un’amante del bel calcio e dei grandissimi calciatori di tutti i tempi se non parlare della classe,dell’eleganza e della maestria tecnica e tattica  del Cigno di Utrecht.

Dopotutto che ti devo dire ? Anch’io ho un cuore calcistico e per un ragazzo nato a Milano nel 1981 quel cuore batte forte per i colori rossoneri!

“Ah Wi era ora! M’avevi spaccato le palle co sto pugilato. Nun se ne poteva più!”

Come ti dicevo il calcio mi è sempre piaciuto,preferisco guardarlo da spettatore piuttosto che praticarlo causa esperienza giovanile disastrosa….ero tecnicamente poco dotato e puntavo tutto sull’aspetto atletico e sull’aggressività…insomma ero un difensore vecchio stile,all’inglese ….mi chiamavano The Butcher semplicemente perchè la mia visione del calcio dell’epoca era….o la palla o la gamba!

Poi ho scoperto gli sport da combattimento…ma questa è un’altra storia che ,forse,ti racconterò un’altra volta.

Come ti stavo raccontando da ragazzino mi sono ,calcisticamente parlando,innamorato di questo immenso fuoriclasse olandese.

Chi è Marco

L'Importanza Di Diventare Un Fuoriclasse

“Sono un calciatore normale che ogni tanto fa cose eccezionali.”Marco Van Basten

Marcel Van Basten nasce il 31 ottobre 1964 a Utrecht in Olanda.Giovanissimo,a soli 17 anni,esordisce nella Eredivisie, il campionato di serie A olandese.Il suo esordio sembra quasi un simbolico passaggio di testimone,partendo dalla panchina,entra in campo per sostituire una leggenda del calcio mondiale ed olandese degli anni’70,un certo Johan Cruijff .Marco ovviamente ha talento,cuore e cervello e ,già al suo esordio si fa notare, infatti entra e segna subito il suo primo goal!

Ben presto diventa titolare di quella grandissima squadra qual’è l’Ajax con la quale vince campionati a raffica,titoli di miglior marcatore ed anche una Coppa Delle Coppe.

Nel 1987 avviene la magia,Marco viene notato dalla squadra con la quale si legherà a vita,professionalmente parlando, e che lo renderà ciò per cui lo ricordiamo ancora oggi : un mito vivente per qualsiasi tifoso del Milan e non solo.

Devi sapere un curioso aneddoto riguardante il suo trasferimento a Milano,infatti, quell’anno la società rossonera acquistò non solo Marco ma anche un’altro fuoriclasse olandese,Ruud Gullit che all’epoca era considerato da qualsiasi esperto del settore come il giocatore numero 1 in assoluto.

L’acquisto di Marco non solo passò in sordina ma costò pochissimo alla società rossonera che se lo acapparrò per una cifra quasi irrisoria.Ben presto mostra a tutti le sue doti e qualità ed entra di gran forza nel cuore di tutti i tifosi rossoneri con tanti goal,molti dei quali incredibili mostrando le sue innate doti tecniche.

Marco è un leader nato,un trascinatore che in campo non solo svolge alla perfezione il suo compito di attaccante,segnando valangate di goal,ma è anche un grande uomo squadra sia all’interno dello spogliatoio che in campo,sempre pronto a prodigarsi nell’aiutare i compagni di squadra.

Oramai la dirigenza,i compagni ed i tifosi lo amano.Lui li ripaga con prestazioni e goal incredibili.

Non ci credi,sei scettico?

Siamo al minuto numero 54 ,è la  finale tra Olanda e Urss,campionato Europeo del 1988,Marco si butta su una palla impossibile e guarda cosa si inventa ! Poi ti spiegherò meglio!

Quello con le mani nei capelli è l’allenatore dell’Olanda,Rinus Michels,non il primo pirla di turno,molto piu’ semplicemente l’ispiratore del calcio odierno detto anche calcio totale quindi un professionista stimato e preparato che ne ha viste tante in carriera ma mai un goal del genere.

Un goal incredibile e impossibile,insomma,la specialità di casa  Van Basten ovvero rendere semplice qualcosa di veramente complicato e di difficile realizzazione!

Come Diventare Un Fuoriclasse

 

“Gran parte del successo nel calcio sta nella mente. Devi credere di essere il migliore e confermarlo sul campo.”Bill Shankly

Anche se sei scettico e storci il naso sappi che fuoriclasse non si nasce bensi’ si diventa con l’allenamento,un’allenamento impostato sulla qualità della preparazione,sulla disciplina,sul metodo e sulla costanza.

Un’allenamento impostato su questi fattori consente di sviluppare un’ottimo livello di resilienza e di sviluppare una grande forza di volontà ,spirito di sacrificio e abnegazione.

Le chiacchiere che si nasce col talento rimangono tali e se davvero desideri avere successo nella vita,a prescindere dal settore in cui vuoi sfondare,l’unica soluzione pratica che ti garantirà di scalare la cima è e rimane l’allenamento,il resto sono solo minchiate.

Quindi bello mio ogni volta che desideri raggiungere un tuo obiettivo sia esso apprendere l’inglese,crearti una nuova onte di reddito o cambiare lavoro,rimetterti in forma,dovrai necessariamente stamparti in quella testolina da vitello da latte che tu ce la puoi fare!

Usa le 3 parole magiche e poi inizia ad impegnarti e fare sul serio comportandoti da professionista quale vuoi essere o diventare!

Impara a guidare il tuo dialogo interiore e a non farti prendere dai facili entusiasmi o ad abbatterti quando le cose non vanno per il verso giusto cioè come speravi.

Ultima cosa ma molto importante non dare retta a chi ti dirà che non è possibile,che non sei bravo abbastanza o che non hai le qualità e capacità per farlo…..sono solo dei poveri invidiosi e frustrati! Ogni volta che ti troverai di fronte queste persone adotta il mantra chissenefrega e chissenefotte e impara il metodo per  mettere le ali alla tua vita professionale e personale.

Ricorda a prescindere di quanti detrattori incontrerai sul tuo cammino tu  prosegui dritto per la tua strada lavorando giorno dopo giorno per migliorare e crescere come professionista e vedrai che,ben presto,non solo inizierai a fare la differenza ma arriveranno anche risultati importanti!

Per oggi è tutto.L’articolo di oggi è dedicato ad una grande persona, ad un fuoriclasse che ogni giorno aiuta persone che davvero hanno bisogno.Volutamente non farò il suo nome ma posso dire che è un grande uomo,un fuoriclasse ed un mio mito…..il bomber!

Il numero 9!

Se l’articolo ti è piaciuto vai di rovesciata e condividilo sul tuo social network preferito.

Se desideri approfondire l’argomento scrivi il tuo messaggio usando il box commenti che vedi qui’ sotto.

Have a Great Day

William